Youtuber fa uno scherzo violando la legge, 15mesi di carcere, 5 anni di interdizione dai social.

Pranks, o meglio uno scherzo molto mal pensato mette nei guai uno youtubers che probabilmente è stato punito uno in modo volutamente esemplare per creare deterrente per educare tutti gli altri e per evitare stupidi effetti emulativi.

Secondo me la pena è eccessiva. Dal mio punto di vista sarebbe stato molto più educativo ed efficace dal punto di vista comunicativo in termini di deterrente imporgli 15 mesi di servizi sociali obbligatori relativi all’assistenza dei senza tetto, verificato e seguito da assistente sociale. E la documentazione video nel suo canale youtube del suo operato, con cadenza di 2 video minimo alla settimana nei quali deve analizzare empaticamente il problema umano, sociale, psicologico dei senza tetto. Con pubblicazione autorizzata preventivamente dall’assistente sociale.

Detto questo giudicare il web attraverso la magistratura ordinaria è il modo corretto di normare la rete invece di creare leggi fatte malamente, con ignoranza informatica com’è la legge europea sul Copyright in rete.

Avatar

Author: La Pillola Rossa

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *