Google e Antitrust: ora Google ha una ENORME gatta da pelare.

Google ora ha una ENORME gatta da pelare, sull’Ansa di 3 giorni fa si legge che

“è finita nel mirino degli Stati Usa per sospetto abuso di posizione dominante sul fronte della pubblicità e della ricerca sul web. A lanciare l’indagine antitrust sono stati 50 procuratori generali di 48 Stati” […]

Mi sembra di ricordare che per molto meno la Microsoft venne spezzata in 3 società.

Evidentemente Google non ha creato una Lobby abbastanza potente a livello governativo, perché non ho mai sentito di indagini verso la Lockheed Martin che fornisce armamenti al governo americano.

Il potere cerca di creare dei meccanismi di controllo attraverso poteri contrapposti, quindi chi ottiene molto potere se vuole gestirlo a lungo evidentemente ha imparato come non farsi spezzare dai meccanismi di contrapposizione dei poteri.

L’antitrust è giusto che funzioni, purtroppo non funziona su tutto, ed in molti Stati non è tropo debole.

Dubito che Gazprom proprietaria di TV, media e Rutube.ru riceverà procedure di Antitrust dal governo Russo.

Nemmeno la Fiat o la Fininvest che io sappia hanno ricevuto preoccupanti indagini di posizione dominante in Italia.

Se pensiamo poi al paradosso di ciò che insegnano i più forti marketer al mondo?

Ovvero che bisogna diventare il numero 1 del proprio settore.
Perché il numero 1 prende la maggioranza del mercato.
Il numero 2 forse un 20/30%
Il numero 3 meno del 10%.
Ci raccontano e fanno formazione su questi punti e questi dati.

Se l’antitrust ascoltasse saprebbe dove colpire a colpo sicuro.

 

Avatar

Author: La Pillola Rossa

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *