GOOGLE HA CHIUSO ANCHE UN MIO SITO. ME L’ASPETTAVO.

Postando ARTICOLI sul COVID, per lo più video di AVVOCATI e MEDICI e trascrizioni di tali video su BLOGGER .com ed intendo su tritonet .blogspot .com SAPEVO di essere nella casa del “DIAVOLO”. Ma attenzione, non intendo quello “cattolico”. Intendo un altro tipo di MALE, perché il motto interno di GOOGLE è “DON’T BE EVIL” (trad. NON ESSERE IL DIAVOLO).

Chi conosce la comunicazione sa che tutti i motti (SLOGAN) in NEGATIVO, fanno pensare nell’inconscio in affermativo (BE EVIL), perché il cervello per rendere negativo un pensiero prima lo deve affermare, immaginare. Esempio famoso: “Non pensare all’Elefante … a cosa hai pensato? All’Elefante ovviamente”.

Detto ciò mi sembrava giusto PROVARE che il MALE IN GOOGLE ESISTE. Ovvero le Male procedure che violano i diritti Costituzionali.

Come lo ha fatto Messora con BYOBLU su YOUTUBE, io nel mio piccolo, ho provato a farlo su BLOGGER .com

Giusto oggi ho commentato sotto un post che presto mi sarei aspettato che quel blog sarebbe stato chiuso da GOOGLE. Sesto senso? O Google mi stava ascoltando?

Perché poco dopo ho ricevuto una email di BLOGGER ANONIMA, mentre io per Google ho Nome Cognome, Numero di cellulare e e-mail, che mi comunicava che quel BLOG fatto su BLOGGER .com (società di GOOGLE) veniva CHIUSO perché aveva ricevuto una SEGNALAZIONE (delazione di chi?)

Anche questa del tutto anonima e che cosa mai mi sarà stato CONTESTATO? Udite udite di SPAM!

Ovviamente contestazione falsa, non c’è nessuna pubblicità o sponsorizzazione su quel sito.

Pertanto per Blogger .com quel BLOG violava le Norme della Community (invenzione GIUDIFICA inesistente di GOOGLE, Facebook e company) per SPAM inesistente. Complimenti alla faccia come il di dietro che hanno per scrivere queste cose.

E da notare bene il METODO SPROPOSITATAMENTE PUNITIVO adottato da BLOGGER .com che non fa nessun richiamo, e non richiede la rimozione dello SPAM (di cui non da nessuna indicazione) entro un tot di giorni, ma mette direttamente OFFLINE il sito. Perché questo ipotetico SPAM poteva essere in un singolo POST, quindi avrebbe senso in quel caso togliere quel POST e non tutto il SITO. Ma allo SCERIFFO Google piace avere la mano pesante, lo sappiamo.

Ho fatto il RICORSO AUTOMATICO che fornisce la piattaforma, ma ritengo che il mio esperimento in tal senso è giunto a compimento: GOOGLE BE EVIL!

Ovviamente tutto il materiale sarà spostato su una piattaforma molto più libera e che rispetta ancora l’articolo 21 della Costituzione Italiana ed i diritti dell’uomo, cioè si torna in modalità proprietaria del sito web, il sito in questione è Riconquista.it