Quando si taglia il Welfare si aumenta il tasso di mortalità nelle fasce deboli e di criminalità

Qualunque economista serio sa, perché è un dato risaputo, che quando si taglia il Welfare si aumenta il tasso di mortalità nelle fasce deboli e di criminalità.

Ma cos’è il Welfare?

Tradotto è “lo Stato Sociale” che si basa sul diritto di eguaglianza determinato da qualsiasi iniziativa diretta a garantire la sicurezza e il benessere dei cittadini.

Pertanto quando qualcuno vi dice che è necessario tagliare il Welfare RICORDATEVI che sta dicendo: voglio tagliare i diritti di eguaglianza e le iniziative (le chiamano spese) dirette a garantire la sicurezza ed il benessere dei cittadini.

Ricordatevi sempre che tutti i politici che vi parlano in televisione, hanno consulenti di comunicazione, e sanno che se usano le parole inglesi, lo fanno volutamente per non essere compresi dal 100% della popolazione.

In Italia la comprensione delle parole inglesi:
di livello base (medio basso) viene compresa da meno del 60%,
quelle più complesse da meno del 25%,
e quelle più tecniche di livello universitario viene compresa da meno del 10% delle persone.

Perché allora usano termini che non sono facilmente comprensibili al 100% della popolazione?

Per un paio di motivi che conoscono molto bene che possiamo chiamare:

•  effetto confusione,

•  effetto “allora lui è esperto”.

In psicologia è risaputo che chi ascolta, quando non comprende una parola, si appiglia al primo significato comprensibile utile.

Esempio: se dico che “il Welfare va tagliato”, e molti non comprendono la la parola Welfare costoro si appiglieranno al concetto “va tagliato”. Ed io passo per esperto perché uso un termine apparentemente tecnico

Della serie “come vogliono fregarci usando contro di noi le tecniche di comunicazione”.

Usate queste informazioni come anticorpi e come scudi contro queste tecniche.

Author: La Pillola Rossa

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *