Podcast: Passioni. Come un romanzo: Breve storia del Denaro. Di Leonardo Martinelli

Ecco una serie di Podcast interessanti che avvicinano ai temi dell’Economia visti attraverso riferimenti di cinema e letteratura. Raccontata appunto come un romanzo Breve della storia del Denaro, trattando temi dell’economia e della finanza come la speculazione finanziaria, la recessione, il default, il debito pubblico. (Vai al Podcast)

L’autore è Leonardo Martinelli (vedi anche http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/lmartinelli/)
[break]

Leonardo Martinelli” Giornalista professionista dal lontano 1990. Ha vissuto a Bruxelles, Milano, Tokyo e Montevideo (da qui viaggiando in tutta l’America del Sud) e poi a Parigi, lavorando per il Sole 24 Ore e per varie riviste, radio e settimanali italiani. Ha scritto sempre di tutto, ma in particolare di argomenti economico-finanziari. Dirige ora l’ufficio romano di FIRSTonline, e scrive per il fatto quotidiano.”
[break] La Serie di Podcast fa parte di una produzione più ampia di Radio Rai 3, intitolata Passioni, a cura di Cettina Flaccavento, Regia di Elisabetta Parisi. Nei podcast vengono citati:

…e vengono citati con lo scopo di avvicinare e umanizzare i termini dell’economia e della finanza. Così la narrazione tratta i temi come la speculazione finanziaria della Francia del Re Sole di fine 800, il default Argentino e il problema del debito pubblico dell’Islanda. E questi temi nella finalità dell’autore dovrebbero aiutare l’ascoltatore a comprendere la situazione italiana ed europea.
[break]

Puntate del Podcast:

Nota bene: ti serve intallato Real Player per ascoltarli.

[break] [break]

real player audio iconPrima puntata: Sesto potere, il denaro.

In questa puntata vengono citati “Il denaro (L’Argent, 1891) romanzo di Émile Zola e il film Quinto potere del 1976 diretto da Sidney Lumet, sul tema della speculazione finanziaria. La tesi del film Quinto potere è che la politica abbia perso potere e non abbia nessuna relazione con i flussi di ricchezza, i quali attraverso la finanza possono muoversi liberamente oltre le barriere e gli interessi degli Stati nazionali, regolati da leggi proprie di mercato e internazionali. Questi flussi di ricchezza vengono definiti come una sorta di nuova espressione della natura, incontrollabile dall’uomo.

 

real player audio iconSeconda puntata: Giochini in Borsa.

In questa puntata, Martinelli usa La Coscienza di Zeno per spiegare il “gioco in Borsa”, utilizzando i ricordi delle reali attività di Svevo alla Borsa di Trieste. Di seguito, viene trattato il tema drammatico dei mutui subprime, visti con modo ironico attraverso gli occhi di una famiglia della media borghesia americana, raccontato nel romanzo Libertà (Freedom, 2010) dello scrittore statunitense Jonathan Franzen.

 

real player audio iconTerza puntata: A quanto è lo spread?

Bond, Spread, Titoli di Stato, Obbligazioni: questi gli argomenti trattati attraverso “Il falò delle vanità (The Bonfire of the Vanities, 1987)” romanzo dello scrittore statunitense Tom Wolfe. Per illustrare l’insider trading, Martinelli usa Bel Ami, secondo romanzo realista pubblicato nel 1885 dallo scrittore francese Guy de Maupassant. Vedremo che la storia si ripete, corsi e ricorsi storici. Il motivo? E’ la perdita dell memoria storica, o prendendo in prestito un termine buddista: impermanenza.

 

real player audio iconQuarta puntata: Quando il default arriva davvero.

Default e Debito pubblico sono i temi di questa puntata, raccontati attraverso una commedia dai toni nostalgici: Nove Regine, film argentino del 2000 diretto da Fabián Bielinsky. Per il debito pubblico, Martinelli usa un libro, un thriller di Steinar Bragi, non ancora tradotto in Italia, che narra di un’Islanda preda dei traders.

 

real player audio iconQuinta puntata: Economia pianificata e capitalismo all’ennesima potenza.

Martenelli in questa puntata tratta 2 concetti, il primo è relativo alle Azioni in Ribasso, lo Short Selling (Vendita allo scoperto), il secondo concetto è L’Economia Pianificata (di sovietica memoria). Per il primo argomento usa un racconto “Dopo il Banchetto” di Yukio Mishima (ex Funzionario del dicastero delle Finanze Giapponese).

 

real player audio iconSesta puntata: L’impresa familiare ci salverà dalla recessione?

Recessione e Depressione economica, qui vengono tratti attraverso il classico: Furore (The Grapes of Wrath); un romanzo dello scrittore statunitense John Steinbeck, premio Nobel per la letteratura nel 1962. Temi trattati anche forse con valore consolatorio, per la forza epica che trasmettono. Martinelli poi, passa a parlare d’impresa di famiglia, con un film francese, la commedia Potiche – La bella statuina. E’ un film del 2010 diretto da François Ozon, che presenta qualche dato italiano interessante.

 

real player audio iconSettima puntata: Il teleromanzo delle commodities.

In questa settima puntata vengono trattate le Commodities (Materie Prime, petrolio, oro, soia), attraverso il romanzo “E le stelle stanno a guardare” (The Stars Look Down) di Archibald Joseph Cronin, scrittore e medico britannico; e attraverso il film centrato sul rapporto tra denaro e petrolio Il volto dei Potenti (Rollover, 1981) di Alan Pakula del regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense.

 

real player audio iconOttava puntata: Una delocalizzazione made in Italy.

Gli argomenti di questa ottava puntata sono: micro credito, truffe, piramidi finanziarie vecchie e nuove, delocalizzazione produttiva, e l’arrivo dei cinesi in Italia. I libri usati per trattare questi argomenti sono due. Il primo è “La Cospirazione delle Colombe” di Vincenzo Latronico (che ammette di essersi ispirato da Il denaro (L’Argent, 1891) romanzo di Émile Zola). Il secondo testo è la Storia della mia gente di Edoardo Nesi, che porta la sua esperienza diretta del tessile a Prato e dello sbarco dei cinesi.

 

real player audio iconNona puntata: Capitalismo in salsa cinese.

La Nona puntata è incentrata su: Capitalismo, liberismo e progresso economico tradotti in cinese. Si parla di quella Cina che nel 2011 ha superato il PIL del Giappone, seconda potenza economica mondiale, arrivando dietro agli Stati Uniti. In questa puntata la storia è inizialmente raccontata attraverso il romanzo Il villaggio Senza Lacrime della scrittrice, sceneggiatrice e regista cinese Guo Xiaolu.

 

real player audio iconDecima puntata: Wall Street nel suo splendore, fra assalti speculativi e derivati.

In questa decima e ultima puntata vengono toccati argomenti come Strumenti derivati, Future, Opzioni, attraverso due film. Il primo è Wall Street film del 1987 diretto da Oliver Stone. Il secondo è The Bank (IL NEMICO PUBBLICO N. 1), film australiano di Robert Connolly, che parla dei legami fra matematica e finanza, e di quei piccoli grandi mostri che sono gli Strumenti derivati.

 

Fonti:
http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/archivio/ContentSet-1b4c8304-1df8-422a-9fef-fb208416c49b.html#
http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/ContentItem-e8e5502e-38ee-40d6-a041-f5a76262a3ec.html

P.S. Ho deciso di fare questo pagina, dedicata a questo Podcast, perché la pagina originale di Radio Rai 3, ritengo (da Web Art Director) e dal punto di vista multimediale, inadeguata, (come molte altre pagine di altri podcast). Nessun link di approfondimento dei temi trattati, e Titoli sottolineati che sembrano link, ma non sono cliccabili. Ho l’impressione che alla Rai hanno un idea tutta loro di web.
Se vogliono possono copiare o prendere spunto. Dimenticavo, nel bilancio della Rai, di oltre duecento pagine, il web ed il multimediale hanno una misera paginetta di considerazione, ed un budget limitato. Speriamo in tempi futuri migliori e che vengano usate meglio le maestranze Rai, che sono ben oltre le diecimila unità.

Author: La Pillola Rossa

Share This Post On

3 Comments

  1. Ringrazio per la segnalazione e i riferimenti ai libri e film citati nella trasmissione. Suggerisco tuttavia un maggiore uso del congiuntivo (bel ami e’ senza accento).

    Post a Reply
    • P.S. Il secondo romanzo italiano citato nell’ottava puntata e’ “Storia della mia gente” di EDOARDO Nesi.

      Post a Reply
    • Grazie della segnalazioni, sempre ben accette, credo di aver corretto tutto.

      Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *