L’ereditarietà è anche epigenetica.

L’ereditarietà è anche epigenetica leggiamo sull’articolo del 18 luglio 2017 su lescienze.it e questo mi ricorda anche la storia di Larmark versus Darwin (foto), comunque al di là di questo, molti anni fa molti affermavano che l’epigenetica non esisteva, dopo anni di ricerca ecco che arrivano le prove.

In pratica quando la Scienza si è messa a fare ricerca sull’epigenetica le prove sono arrivate. Fino a prima l’epigenetica era sconfessata, probabilmente derisa, probabilmente insultata. E bada bene per quanto mi interessa l’argomento, la genetica e l’epigenetica, non è di questo che sto parlando. Sto parlando del comportamento umano, con tutte le sue debolezze, con tutti i suoi errori di relazione e comunicazione.

Motivo? La PAURA,

l’incerto ci fa una paura fottuta, abbiamo un disperato bisogno di certezze, come ci insegna Friedrich Nietzsche, Filosofare con il martello:
[…] condurre qualcosa di sconosciuto a qualcosa di conosciuto solleva, tranquillizza, appaga, e dà anche un senso di potenza. Con l’ignoto si ha anche il pericolo, l’inquietudine, la preoccupazione, il primo istinto è di abolire queste spiacevoli situazioni. Primo principio: una spiegazione qualsiasi è meglio che nessuna spiegazione. Poiché fondamentalmente si tratta solo di una volontà di liberarsi di idee opprimenti, non si guarda molto per il sottile quanto ai mezzi per liberarsene: la prima idea con cui ci si spiega l’ignoto come conosciuto fa tanto bene che la si «crede vera». […] L’istinto delle cause è dunque determinato e risvegliato dal sentimento della paura. […] (tratto da Psicosoluzioni, Nardone).

Author: La Pillola Rossa

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *